Maltempo: camera ardente per madre e figlio, ricerche per Nicolo’

Lamezia Terme – Due bare una vicina all’altra, sistemate questa mattina in una funeraria di Lamezia Terme. Intorno scene strazianti di dolore.¬† E’ stata allestita oggi la camera ardente con le salme di Stefania Signore, 30 anni, e del figlio Cristian, di 7. La camera ardente restera’ aperta fino a domani, venerdi’, quando si svolgeranno i funerali, alle 15,30, nella chiesa di Gizzeria.
Quattro i Comuni che hanno proclamato il lutto cittadino: oltre a Lamezia Terme, infatti, analogo provvedimento e’ stato assunto da Gizzeria, Curinga e San Pietro a Maida, con le amministrazioni comunali che hanno invitato la popolazione a sospendere ogni attivita’ e partecipare alla giornata di dolore.
Mentre parenti ed amici piangono accanto alle bare di Stefania e Cristian, non si fermano le ricerche del piccolo Nicolo’, di 2 anni, ancora disperso. Alle operazioni partecipano personale qualificato, volontari, e si va avanti anche con un radar che sta scandagliando la zona.

,