Operazione “Doppio Gioco”: Serafino Perfetti lascia il carcere

Cosenza – Accolta la richiesta avanzata dall’avvocato Ettore Zagarese, difensore di fiducia dell’indagato, sono stati concessi gli arresti domiciliari al 49enne crosiota Serafino Perfetti, coinvolto nell’operazione “Doppio Gioco”. Questa la decisione del Tribunale del Riesame di Catanzaro all’esito della camera di consiglio successiva all’udienza celebratasi lo scorso martedì.
Perfetti era sottoposto alla misura cautelare in carcere presso la Casa Circondariale di Castrovillari emessa dal Gip nell’ambito dell’operazione denominata “Doppio Gioco”. Operazione che, coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari e portata a termine dai Carabinieri della Compagnia di Rossano, ha portato lo scorso settembre alla emissione di quattro misure cautelari (tre in carcere e una ai domiciliari) con le accuse di rapina e tentata estorsione in concorso.
A seguito dell’accoglimento dell’istanza di riesame avanzata dall’avvocato Zagarese, nei confronti del 49enne crosiota è stata disposta la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari.

,