Dl sicurezza: Magorno (Pd), in Calabria grave situazione migranti

Roma – “E’ bene accendere un riflettore di verita’ sui deleteri effetti del decreto sicurezza nell’ambito della gestione dei migranti. In queste ore in Calabria, per via dell’entrata in vigore della nuova normativa voluta dal ministro Salvini, alcuni Centri di accoglienza (Cas) vengono svuotati e i migranti, alcuni dei quali con lo status di rifugiati oppure in gravi condizioni di salute, non sanno cosa fare, lasciati da soli in strada e senza indicazioni. I piu’ fortunati riescono a partire verso il Nord Italia, una larga parte no ed e’ costretta – per le gravi condizioni di indigenza – a occupare la tendopoli di San Ferdinando. Lo dichiara, in una nota, il senatore Pd Ernesto Magorno.
“E’ chiaro a tutti che siamo di fronte a una situazione gravissima, sul piano umanitario e su quello sociale e della sicurezza. E’ cosi’ che il Viminale intende risolvere l’emergenza migrazioni? Abbandonando al degrado, alla frustrazione e allo sfruttamento persone che – ad esempio attraverso gli Sprar – avrebbero trovato una concreta opportunita’ di integrazione e di sana accoglienza? Siamo molto preoccupati e monitoreremo la situazione”, conclude.