Rapina per pagare debito fidanzatina, due arresti a Cosenza

Cosenza – Sono stati arrestati i due giovani di 17 e 18 anni che compirono una rapina in casa della conoscente di uno dei due, aggredendo la proprietaria. I due, individuati e fermati, erano stati denunciati dai carabinieri, il primo ottobre scorso, per rapina aggravata e lesioni personali. La vittima era una donna di 55 anni, madre di un’amica di uno dei due, rapinata di oro e gioielli, per un valore di diverse migliaia di euro, che erano nella cassaforte che la donna aveva nell’abitazione, e della cui esistenza il diciassettenne era venuto a conoscenza proprio per l’amicizia che ha con la figlia della vittima. La donna aggredita era finita in ospedale, con una prognosi di 20 giorni. Il ricavato della vendita del bottino frutto’ circa 1000 euro e sarebbe stato diviso tra i due rapinatori. Il diciassettenne ha poi confessato ai carabinieri di aver organizzato il colpo per poter pagare un debito di 600 euro che aveva contratto la sua fidanzatina, che non poteva ripagarlo. Il diciottenne e’ stato posto ai domiciliari mentre il diciassettenne, per il quale si e’ svolto l’interrogatorio di garanzia davanti al Gip del Tribunale di Catanzaro, e’ detenuto presso l’istituto minorile di Catanzaro.

,