Frana nel Crotonese: Falcomata’, intervenire su sicurezza lavoro

Reggio Calabria  – “Con profondo dolore ci stringiamo attorno alle famiglie dell’imprenditore Massimo Marrelli e degli operai Luigi Colacino, Santo Bruno e Mario Cristofaro, scomparsi nel corso di un tragico incidente sul lavoro avvenuto a Crotone”. Lo afferma il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomata’ commentando la frana avvenuta l’altro ieri notte nel territorio di Isola Capo Rizzuto, nella quale hanno perso la vita quattro persone. Gia’ nella giornata di ieri il primo cittadino di Reggio Calabria, in occasione della conferenza stampa per l’apertura dello schema idrico della diga del Menta, aveva dedicato un pensiero alle vittime crotonesi. “A nome mio e della comunita’ reggina – ha dichiarato ancora il sindaco – esprimo nuovamente sentimenti di profondo cordoglio e di sincera vicinanza alle famiglie delle vittime di questa immane tragedia e all’intera citta’ di Crotone. Da cittadini, prima ancora che da amministratori – ha aggiunto Falcomata’ – ci interroghiamo su cio’ che e’ avvenuto evidenziando la necessita’ urgente di aprire una riflessione sul tema della sicurezza sul lavoro. Ogni anno piu’ di mille persone perdono la vita sui luoghi di lavoro. E’ una condizione assurda, indegna di un Paese civile, sulla quale e’ necessario intervenire con urgenza”.