Reggio C.: Occhipinti(Udc) Serve piano straordinario viabilità

Reggio Calabria – “Le condizioni della viabilità a Reggio e nella sua Provincia, oltre a costituire un insulto per una Città che dovrebbe essere Metropolitana, costituiscono un serio pericolo per l’incolumità pubblica, oltre a vanificare del tutto il diritto alla mobilità dei cittadini”.
Il delegato dell’Udc per la Città Metropolitana di Reggio Calabria Riccardo Occhipinti denuncia quanto messo ancora più in risalto dopo l’estate e l’arrivo delle piogge.
“Come ogni anno le prime piogge – spiega il delegato dell’Udc- hanno messo in crisi il sistema della mobilità reggina e della Provincia. Soltanto per citare uno degli ultimi casi: la strada che unisce Cosoleto e Sinopoli è chiusa per frane e gli autobus delle Ferrovie della Calabria devono percorrere la strada alternativa che va da Castellace a San Procopio allungando di diversi chilometri e recando non pochi disagi agli abitanti del luogo. Ma tutte le strade da e per Gioia Tauro sono al limite della praticabilità: infangate, piene di buche e detriti. E’ evidente che non si può attribuire questo sfacelo esclusivamente agli eventi metereologici, per quanto abbondanti. Le strade sono ridotte a un colabrodo perché le Amministrazioni competenti, quella della Città Metropolitana targata Giuseppe Falcomatà in primis, non svolgono il proprio dovere e non effettuano neanche l’ordinaria manutenzione. Per rendersene conto basta soltanto guardare allo strado in cui versano tombini e cunette”.
“Serve immediatamente un piano straordinario per il ripristino delle condizioni di scurezza per la rete stradale della Provincia. La Città Metropolitana e i Comuni facciano squadra per la programmazione e la realizzazione degli interventi, prima che la nostra Comunità sia costretta a piangere nuovi morti” .

,