Abusivismo: capannone in area a rischio demolito nel Crotonese

Crotone – Un capannone abusivo realizzato a Strongoli Marina e’ stato demolito, nei giorni appena scorsi, dall’autore dell’abuso in via di autotutela in seguito all’ordinanza di demolizione emessa dall’amministrazione comunale. La costruzione era stata realizzata in prossimita’ della linea di costa in un’area d’attenzione per pericolo d’inondazione.I carabinieri forestali avevano sequestrato il manufatto nell’aprile scorso. Il responsabile dell’abuso, in seguito all’ordinanza di demolizione emessa dal Comune, ha ritenuto opportuno procedere, di sua iniziativa e a proprie spese, alla demolizione completa dell’opera realizzata abusivamente, da qualche anno, entro 300 metri dalla battigia, per di piu’ in un’area d’attenzione per pericolo d’inondazione del Piano stralcio di Assetto Idrogeologico della Regione Calabria, dove e’ vietata ogni forma di edificazione. Il capannone, infatti, era localizzato a circa 10 metri dall’alveo di un corso d’acqua classificato a rischio. Il responsabile dell’abuso ha proceduto all’abbattimento del capannone, senza attendere l’esecuzione da parte dall’Amministrazione comunale che si sarebbe rivalsa sulle spese sostenute.

,