Sanita’: stato agitazione Asp di Cosenza, sindacati da prefetto

Cosenza – E’ stata consegnata al prefetto di Cosenza la dichiarazione dello stato di agitazione dei dipendenti dell’Azienda Sanitaria Provinciale. Il documento, a firma dei sindacati Cgil Cisl Uil, insieme a Fials e Fsi, denuncia, spiega una nota, “il disinteresse dei vertici dell’Azienda alle richieste provenienti dai sindacati che sollecitavano la convocazione un tavolo di contrattazione per l’applicazione dei provvedimenti atti a valorizzare la professionalita’ dei dipendenti”.
Sindacati ed RSU, si legge, “sono stati convocati per discutere soltanto uno dei problemi posti all’attenzione del Prefetto.I sindacati sono pero’ determinati a portare avanti le istanze per la valorizzazione e il riconoscimento delle professionalita’ dei dipendenti anche attraverso l’applicazione della legge Madia e di tutte le altre procedure necessarie a consentire a tanti lavoratori, che si trovano in condizioni di precarieta’, di vedersi riconosciuta finalmente la dignita’. Ora il prossimo passo spetta all’Azienda Sanitaria – e’ scritto – che celermente potra’ attivarsi per aprire il dialogo con le organizzazioni sindacali su tutti i temi gia’ ampiamente sollecitati”.

,