‘Ndrangheta: sei “vacche sacre” abbattute nel Reggino

Reggio Calabria – Sei bovini, “vacche sacre”, sono stati abbattuti, per motivi sanitari da parte dei veterinari dell’Asp, dopo essere stati narcotizzari ed aver accertato l’assenza di segni distintivi. L’intervento rientra nei controlli della prefettura di Reggio Calabria contro la presenza di animali vaganti nel territorio della provincia.
Dal primo gennaio ad oggi nel territorio dei comuni di Cittanova, Molochio, Taurianova e Terranova Sappo Minulio, sono stati eseguiti 62 servizi interforze – coordinati dalla Questura – finalizzati alla cattura dei bovini vaganti che insistono su quei territori e sono stati abbattuti, su ordinanza sindacale, per motivi sanitari 257 bovini. Nel corso delle prossime settimane, proseguiranno analoghi servizi al fine di contrastare tale fenomeno, estrinsecazione del controllo del territorio esercitato dalla ‘ndrangheta, attraverso la libera circolazione di bovini in terreni altrui e nelle aree pubbliche.

,