Appalti: Corbelli, solidarieta’ e piena vicinanza ad Oliverio

Catanzaro – Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, esprime “grande solidarieta’ e forte vicinanza al presidente Mario Oliverio”, che definisce “una persona onestissima, al servizio della Calabria, un autentico galantuomo e un grande amico del movimento Diritti Civili che sta consentendo la realizzazione a Tarsia della piu’ grande opera umanitaria legata alla tragedia epocale dell’immigrazione, il Cimitero internazionale dei Migranti, i cui lavori, lo stesso Governatore avrebbe dovuto, in questo fine settimana, simbolicamente iniziare con la posa della prima pietra”.
“”Esprimo la mia totale, incondizionata solidarieta’ e affettuosa vicinanza – aggiunge Corbelli – al presidente Oliverio, una persona di assoluta moralita’ e onesta’, impegnato con passione e competenza ad affrontare e cercare di risolvere i tanti, gravi, drammatici problemi della nostra regione. Oliverio e’ una persona perbene e, soprattutto, un grande amico del Movimento che ha sempre sostenuto, sul piano istituzionale, per tutte le nostre iniziative umanitarie, nazionali e internazionali. Oggi mi sta consentendo di realizzare a Tarsia la piu’ grande opera umanitaria legata alla tragedia epocale dell’immigrazione, il Cimitero internazionale dei Migranti, che proprio in questa settimana, pochi giorni prima del Natale, vedra’ l’inizio dei lavori, dopo una lunga battaglia, iniziata oltre 5 anni fa, con il sostegno sempre, sin dal primo momento, dello stesso Oliverio. Avrebbe dovuto essere lo stesso Governatore a posare simbolicamente la prima pietra di questa opera di civilta’, che abbiamo insieme fortemente voluto. Oggi invece Oliverio si ritrova colpito da questo provvedimento che gli impedira’ di poter essere presente tra pochi giorni a questo storico evento. Proprio per aver la sua indispensabile presenza avevo posticipato questa storica giornata dell’inizio dei lavori. Aspettavo per oggi la sua conferma per venerdi’ o sabato prossimi. Ma certo di interpretare la volonta’ del presidente Oliverio vado avanti lo stesso e portero’ a compimento questa opera universale, che rappresenta il volto vero, pulito, onesto, accogliente e solidale della Calabria e del suo governatore. Apriremo lo stesso, cosi’ come previsto, in questo fine settimana, il cantiere della pace – conclude Franco Corbelli – e poseremo io e il sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, la prima pietra. Rappresentero’ io orgogliosamente Oliverio, il presidente simbolo di onesta’ e grande umanita’”.