Rubavano legname, padre e figlio arrestati nel Vibonese

Vibo Valentia  – Sorpresi a tagliare legna in un terreno privato, padre e figlio sono stati arrestati a Joppolo, nel Vibonese. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di ieri. I carabinieri della locale stazione, mentre pattugliavano il territorio della giurisdizione, hanno vasto i due all’interno di un fondo privato nella frazione “Caroniti”. L’orario tardo e l’atteggiamento furtivo dei due hanno insospettito i militari che hanno quindi proceduto al controllo identificando Pasquale Mazzitelli, 62 anni, ed il figlio Gennaro di 23, entrambi noti alle forze dell’ordine, individuati mentre erano intenti a sezionare un albero di acacia da loro stessi abbattuto poco prima. La perquisizione dell’autovettura di loro proprieta’, inoltre, ha permesso di riscontrare che circa 2 quintali di legname erano stati accatastati al fine di essere definitivamente portati via.
Padre e figlio sono stati tratti in arresto in flagranza per il reato di furto aggravato in concorso e, su disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria, sono stati tradotti a casa agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Vibo Valentia. Il legname e’ stato restituito al legittimo proprietario.

,