Sanita’: Azienda ospedaliera Cosenza, “Positivi risultati gestione”

Cosenza – L’Azienda ospedaliera di Cosenza risponde ad alcuni articoli di stampa, relativi ai controlli della Corte dei Conti sul bilancio 2015. La direzione spiega che l’azienda ha chiuso le annualita’ 2015-2016-2017 e 2018 con utili di Bilancio e con iscrizione di crediti certi, liquidi ed esigibili, “invertendo ampiamente la tendenza degli anni precedenti, caratterizzata da risultati negativi di gestione”. Le criticita’ relative alla spesa per personale evidenziate dal giudice contabile per l’anno 2015, “risalgono ad un periodo in cui il personale non era stato stabilizzato poiche’ si era in vigenza di blocco delle assunzioni, pertanto la voce personale a tempo determinato risultava rilevante e consistente”. Si e’ proceduto alla stabilizzazione di tutto il personale nell’anno 2017. In relazione al ricorso alla proroga contrattuale per l’approvvigionamento di beni e servizi, “come ampiamente gia’ illustrato in sede di riscontro alla Corte dei Conti, l’azienda e’ stata costretta a ricorrere a tale istituto, trattandosi di beni e servizi di primaria importanza per i Lea, quali i farmaci, nelle more dell’espletamento delle procedure di gara demandate alla Sua”. L’elevato indice di tempestivita’ dei pagamenti nell’esercizio 2015 “non e’ imputabile all’azienda, ma risentiva della gestione dei pagamenti dei debiti pregressi demandati ad una struttura regionale (Bde). Negli anni successivi, tale indice, rientrato pienamente nella gestione aziendale, ha registrato una notevole riduzione rispetto al 2015, attestandosi nell’esercizio 2018-penultico trimestre – a valori vicino allo zero, come facilmente verificabile consultando i dati pubblicati sul sito aziendale”.

,