Rifiuti: Abramo “Bene riunione Regione, Catanzaro gia’ avanti”

Catanzaro – “Una riunione positiva, anche se alla Regione potevano pensarci un po’ prima, in modo da evitare il ricorso alla proroga”. Lo dice all’Agi il presidente della Provincia e sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, presidente dell’Ato rifiuti catanzarese, con riferimento alla riunione odierna alla Regione, concluso con la proroga di un anno del subentro dei Comuni nella gestione dei rifiuti. “Va precisato – aggiunge Abramo – che si tratta di una proroga di carattere finanziario, nel senso che paga la ditta e poi i Comuni rimborseranno la Regione. E’, peraltro, un discorso che potrebbe non riguardare il nostro Ambito territoriale, perche’ noi siamo gia’ partiti e quindi per noi la situazione non cambia molto, sia che paghiamo la ditta sia che paghiamo la Regione: la nostra intenzione – spiega il presidente dell’Ato di Catanzaro – e’ aderire a questo accordo per tre mesi, perche’ poi, una volta consegnato l’impianto, a marzo, saremo autonomi, e sotto questo aspetto noi siamo in Calabria quelli piu’ avanti, ce lo riconosce anche la Regione. In generale, oggi e’ stato un incontro proficuo, perche’ i Comuni hanno manifestato delle difficolta’, anche se – rileva Abramo – l’Anci da tempo aveva chiesto una proroga e la Regione poteva anticipare i tempi invece di arrivare all’ultimo giorno”. Abramo, infine, ha reso noto che “anche Vibo Valentia ha chiesto di far parte dell’Ato di Catanzaro: e’ per noi una bella soddisfazione. Abbiamo proposto di ammodernare l’impianto di Lamezia Terme e questo – conclude il presidente della Provincia e sindaco di Catanzaro – ci puo’ consentire di avere un notevole efficientamento, anche sul piano economico”.