Il tempo: domani freddo e neve a bassa quota

Roma  – Previsioni del tempo in Italia fornite
dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare.
SITUAZIONE: un flusso di correnti occidentali,
moderatamente instabili, interessano le regioni del centro sud,
settore tirrenico.
TEMPO PREVISTO FINO ALLA MEZZANOTTE: NORD – molte nubi
sulle aree alpine di confine con moderate nevicate oltre i
200-1400 metri; temporanei annuvolamenti con deboli
precipitazioni su Friuli-Venezia Giulia e Liguria di levante ma
in graduale attenuazione; cielo poco o parzialmente nuvoloso
sulle restanti zone. Nella notte e al primo mattino foschie
dense e locali banchi di nebbia, anche gelate, sulla pianura
padano-veneta. CENTRO E SARDEGNA – deboli piogge su Lazio e
Sardegna occidentale; nubi in aumento sulle regioni del
versante adriatico e sull’Umbria con piogge sparse dalla sera.
I fenomeni saranno in aumento durante la notte e nevosi a quote
superiori ai 1000-1200 m. sull’Abruzzo. SUD E SICILIA – nubi
consistenti sulle regioni del versante tirrenico con rovesci e
qualche isolato temporale sulla Campania e successivamente su
Calabria e Basilicata tirrenica e sulla Sicilia meridionale;
parzialmente nuvoloso sulle restanti zone ma con nubi in
aumento dalla notte con rovesci a carattere sparso.
TEMPERATURE: massime in leggero aumento al meridione
peninsulare e sulle regioni del medio versante adriatico; in
flessione sul resto del Paese; minime in sensibile aumento al
centro sud; stazionarie sulle altre zone. VENTI: di burrasca da
maestrale sulla Sardegna; moderati sud occidentali al
meridione, con rinforzi di vento forte dalla notte su Sicilia e
Puglia; deboli variabili al centro nord, in aumento da nord
ovest sull’alto Adriatico. MARI: grosso il mare di Sardegna;
molto agitato il Tirreno meridionale ovest e il canale di
Sardegna; molto mossi i restanti bacini.

TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD –
addensamenti compatti sull’arco alpino con qualche fiocco di
neve oltre i 1500 metri; cielo generalmente sereno sulle
restanti zone a parte nuvolosita’ medio-alta compatta in
transito sul settore centrorientale. Al primo mattino banchi di
nebbia sulla pianura veneta e, localmente, sulla costiera
romagnola. CENTRO E SARDEGNA – cielo molto nuvoloso o coperto
sulla Sardegna con deboli precipitazioni che risulteranno a
carattere nevoso sui rilievi centrali a partire da 500 metri;
molte nubi sulle aree appenniniche ed adriatiche con tenui
fenomeni in attenuazione mattutina su Marche meridionali ed
Umbria, mentre si intensificheranno leggermente sull’Abruzzo
dal pomeriggio, divenendo nevosi dalla prima serata; iniziale
nuvolosita’ sparsa sul versante tirrenico con possibilita’ di
isolati piovaschi sul basso Lazio al mattino, in rapido
miglioramento. SUD E SICILIA – condizioni di moderato maltempo
un po’ ovunque con deboli precipitazioni, piu’ consistenti
sulle coste tirreniche calabresi, nevose sui rilievi
appenninici oltre i 1000 metri ma con quota neve in calo, in
temporanea riduzione diurna su Campania e Basilicata interne,
sud Sicilia e Puglia centromeridionale, in intensificazione
invece serale proprio sulla Calabria. TEMPERATURE: minime in
aumento al centro, piu’ marcato al sud, in flessione sull’arco
alpino, senza variazioni di rilievo altrove; massime in
diminuzione sulle aree alpine ed al centro, in tenue rialzo su
settore tirrenico meridionale e ionico, generalmente
stazionarie sul restante territorio. VENTI: forti
nordoccidentali con rinforzi di burrasca sulla Sardegna;
moderati occidentali con rinforzi fino a burrasca sulla Sicilia
e sulla bassa Calabria; da moderati a forti settentrionali
sulla Liguria ed arco alpino; deboli dai quadranti
settentrionali sulle altre zone. MARI: da molto agitato a
grosso il mar di Sardegna; molto agitati canale di Sardegna,
stretto di Sicilia e lo Jonio a largo; da molto mosso a
localmente agitato il Tirreno meridionale; mossi i restanti
bacini, poco mosso l’alto Adriatico.