Porto Gioia Tauro: Biondo, “Convocare Consiglio regionale ad hoc”

Catanzaro – “E’ inspiegabile il fatto che il Consiglio regionale della Calabria, rispetto a cio’ che si sta verificando nella Piana, davanti ad un’azienda che sta mortificando il territorio ed i lavoratori, non metta in atto la scelta di convocare una seduta consiliare ad hoc per dare vita ad un ordine del giorno per impegnare il Governo sulla risoluzione della vertenza”. Lo dice Santo Biondo, segretario generale della Uil Calabria, sulla vicenda Gioia Tauro, secondo il quale sarebbe importante ricercare e trovare unita’ di intenti sulla riforma della partecipazione pubblica in Calabria, a partire da Sorical: “Una societa’ – spiega – all’interno della quale il clima venutosi a creare ultimamente sta complicando la possibilita’ di un rilancio dell’azienda. Purtroppo – conclude – bisogna prendere atto che un’altro giro di legislatura e’ passato a vuoto, senza lasciare nessuna traccia di cambiamento. Operiamo affinche’ le cose possano cambiare in futuro. E sotto questo aspetto ogni cittadino calabrese ha la propria responsabilita’ che prende corpo gia’ nel segreto della cabina elettorale”.