‘Ndrangheta: Manna (Anci), “Normativa scioglimenti da rivedere”

Cosenza  – “Nei comuni di Lamezia Terme e Marina di Gioiosa Ionica e’ tornata la democrazia. I miei colleghi sindaci delle rispettive citta’ ritornano a lavoro. Ricordo che entrambi i comuni erano stati sciolti per infiltrazioni mafiose. Il ricorso vinto al Tar del Lazio e la ripresa dell’attivita’ amministrativa segnano indubbiamente un elemento su cui riflettere e aprire un dibattito”. Lo dichiara il sindaco di Rende (Cs), Marcello Manna, come rappresentante dell’Anci. “Con i colleghi dell’Anci – fa sapere Manna – Calabria stiamo lavorando per la presentazione di una modifica della legge sullo scioglimento dei comuni che oggi e’ priva di qualsiasi garanzia nei confronti degli amministrazioni e dei sindaci tanto da produrre sempre piu’ spesso vere e proprie lesioni nella democrazia dei nostri enti. Al sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro e al sindaco di Marina di Gioiosa Ionica, Domenico Vestito auguro una buona ripresa dell’attivita’ amministrativa. Oggi la notizia importante da accogliere con soddisfazione e’ il ripristino, nelle due citta’, della democrazia e dei diritti che spettano ad ogni amministratore. Da questa notizia – conclude – bisogna ripartire cercando di modificare una legge che non tutela a dovere I primi cittadini calabresi”.

,