Accusato duplice omicidio stradale, un anno fa arrestato per droga

Porto Recanati (Macerata) – E’ stato accusato di duplice omicidio stradale Farah Marouane, il 35enne residente a Monte San Giusto (Macerata) la notte scorsa alla guida dell’Audi A6 che, invadendo la corsia opposta della Strada Regina, si e’ scontrata frontalmente con una Peugeot: nel frontale e’ morta una coppia di Castelfidardo (Ancona), mentre i loro due bambini sono ricoverati in gravi condizioni. A quanto si e’ appreso, l’uomo che avrebbe causato l’incidente era gia’ noto alle forze dell’ordine: nell’aprile dello scorso anno lo avevano arrestato nel corso di un blitz antidroga a Montegranaro. I carabinieri di Macerata sequestrarono oltre 220 chili di hashish e fecero scattare le manette ai polsi di quattro persone, tra le quali Marouane, attualmente sottoposto all’obbligo della firma.
Il fascicolo per duplice omicidio stradale e’ stato aperto dal sostituto procuratore del tribunale di Macerata Enrico Riccioni, che ha disposto i test alcolemici e tossicologici sull’uomo, del Marocco, che e’ rimasto ferito a sua volta nell’incidente ed e’ piantonato all’ospedale di Civitanova Marche in attesa della convalida del fermo.
Dai rilievi effettuati la notte scorsa, sembra che non ci siano dubbi sul fatto che l’Audi procedesse ad alta velocita’ occupando la corsia opposta al senso di marcia, lungo la quale viaggiava la vettura a bordo della quale erano Gianluca Carotti, 47 anni, e la sua compagna Elisa Del Vicario, 40 anni, insieme alla figlia di lui, di 10 anni, e il figlio di lei, di 8, estratti vivi dalle lamiere grazie all’intervento dei vigili del fuoco e ricoverati in gravi condizioni negli ospedali di Torrette e Salesi ad Ancona. Nel frontale, la Peugeot ha poi impattato su una terza vettura, sulla quale viaggiavano due amici, illesi, della coppia rimasta uccisa.
Al momento non trovano conferma le indiscrezioni secondo le quali l’Audi di Marouane, in compagnia di due connazionali, anche loro lievemente feriti e ricoverati a Civitanova Marche, sarebbe stata coinvolta in un precedente incidente stradale, ne’ che sarebbe l’auto segnalata nei pressi di un’abitazione di Porto Recanati dove e’ stato commesso un furto.