Rapino’ compro oro a Catanzaro, arrestato dopo condanna definitiva

Catanzaro  – Gli agenti dalla Squadra Mobile della questura di Catanzaro hanno arrestato un uomo di 45 anni, E. L., destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Catanzaro, confermato in appello e divenuta definitiva nel mese di dicembre 2018. L’uomo e’ stato riconosciuto responsabile della rapina commessa il 25 ottobre 2012 a Catanzaro e per questo condannato a 4 anni e 3 mesi di carcere oltre che al pagamento della multa di 1.800 euro e alla interdizione dai pubblici uffici per 5 anni.
I fatti si riferiscono al tardo pomeriggio del 25 Ottobre del 2012. L’uomo entro’ nel “Centro Acquisto Oro” in discesa Cavour di Catanzaro, nei pressi del garage della Questura in epigrafe, cosparse il pavimento dell’esercizio commerciale con del liquido infiammabile, e intimo’ alla commessa di aprire la cassaforte altrimenti avrebbe appiccato fuoco all’intero negozio. L’uomo riusci’ a farsi aprire la cassaforte e ad asportare diversi monili in oro, riuscendo a prelevare quasi tremila euro in contanti custoditi in un cassetto. Preso il bottino diede fuoco al liquido infiammabile e scappo’. Le indagini della Squadra Mobile, anche con il supporto del locale Gabinetto di Polizia Scientifica, consentirono di individuare il rapinatore che, dopo essere stato condannato in via definitiva, e’ stato rinchiuso nella locale Casa Circondariale. Fondamentale e’ stato il contributo fornito dalla vittima sia nella descrizione minuziosa di quanto accaduto, sia nella descrizione fisica del colpevole, dettagli che hanno consentito agli uomini della Polizia di Stato di individuare l’autore del reato, successivamente riconosciuto anche dalla vittima.

,