Sanita’: nuovo ospedale Morelli, aggiudicati lavori ampliamento

Reggio Calabria – Il delegato regionale alla sanita’ Franco Pacenza comunica che, con decreto dello scorso 14 marzo, e’ stata disposta l’aggiudicazione della gara relativa all’affidamento dei servizi progettazione dell’ampliamento del nuovo ospedale Morelli di Reggio Calabria all’operatore economico Rti Steam (mandataria) – Pinearq – ing. Taverriti – Studio Valle Progettazioni – dr. Aquilino – dr. Moro (mandanti). La Steam di Padova, spesso in partnership con la PINEARQ di Barcellona, ha sviluppato, negli ultimi anni, molti dei piu’ importanti progetti in ambito ospedaliero, sia a livello nazionale sia internazionale, potendo annoverare tra le proprie commesse la progettazione del nuovo ospedale Galliera di Genova, il nuovo ospedale di Monopoli – Fasano (BA), il Polo ospedaliero di Monselice/Este (Pd) e l’ospedale del Mare di Barcellona.Ai fini della sottoscrizione del contratto, sono in corso le verifiche sulle dichiarazioni dell’aggiudicatario in merito al possesso dei requisiti di partecipazione alla gara, per come previsto dal Codice dei contratti pubblici.

“La Regione Calabria – dichiara il presidente Mario Oliverio – fa un ulteriore passo in avanti verso la razionalizzazione della rete ospedaliera regionale, con l’aggiudicazione della progettazione dell’ampliamento dell’ospedale Morelli di Reggio Calabria. Nonostante le difficolta’ di bilancio, la Regione si e’ fatta carico di finanziare le attivita’ di indagine, progettazione e verifica, condizione indispensabile per poter accedere al finanziamento Inail, nella consapevolezza che questo intervento e’ strategico per il rilancio del Servizio sanitario regionale. Tengo a sottolineare – aggiunge il presidente – il forte spirito di collaborazione istituzionale messo in campo dall’Amministrazione comunale di Reggio Calabria, che ha ceduto all’Azienda ospedaliera le aree necessarie per la realizzazione dell’ampliamento del Morelli e che non manchera’ di dare il suo contributo nelle prossime fasi di sviluppo progettuale dell’intervento, che rappresenta senza dubbio un’occasione di rilancio urbanistico per l’ambito territoriale in cui si andra’ a sviluppare”.Franco Pacenza ricorda che “l’intervento di completamento dell’ospedale Morelli, la cui entrata a regime consentira’ la dismissione dell’attuale presidio degli ospedali Riuniti, e’ finanziato dall’INAIL per l’importo di 180 milioni di euro, a valere su risorse disponibili per iniziative immobiliari di elevata utilita’ sociale. La Regione Calabria e l’Azienda ospedaliera ‘Grande ospedale metropolitano Bianchi – Melacrino – Morelli’ di Reggio Calabria hanno stipulato, al riguardo, una specifica convenzione che ha delegato alla Regione lo svolgimento delle funzioni di Stazione Appaltante e l’adozione degli atti relativi alla procedura di affidamento dei servizi di indagine e progettazione, nonche’ del servizio di verifica. Si prevede – sostiene infine Pacenza – che le attivita’ di elaborazione del primo livello di progettazione, ovvero del progetto di fattibilita’ tecnico-economica, possano prendere il via entro le prime settimane del prossimo mese di maggio”.