Reggio C.: braccato da Polizia abbandona cavi elettrici rubati

Reggio Calabria – Non si attenua l’attenzione della Polizia di Stato in materia di furti di rame, e continuano a registrarsi interventi volti a contrastare il fenomeno dei furti del cosiddetto “oro rosso”.
Nella notte del 6 maggio, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio definito attraverso la predisposizione del protocollo operativo “Athena”, sono prontamente intervenuti sul lungomare di via Calamizzi a seguito di segnalazione giunta al numero d’emergenza 113.
Un cittadino ha riferito della presenza di un uomo che si aggirava nella zona indicata spingendo un passeggino con fare ambiguo e il personale delle Volanti, raggiunto il luogo indicato, ha immediatamente individuato l’uomo descritto.
La presunzione di sospetto espressa con la telefonata al 113 è diventata una certezza quando il soggetto, alla vista delle forze dell’ordine, si è dato a precipitosa fuga abbandonando il passeggino, al cui interno gli operatori di Polizia hanno ritrovato dei rotoli di cavi elettrici di diverse misure, contenenti rame.
Il peso dei cavi, provento di furto, ammonta a circa 50 kg, e il prezioso “oro rosso” è stato posto sotto sequestro mentre si stanno analizzando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona per identificare il ladro.

,