Il tempo: nel weekend nuova ondata temporali da Nord a Sud

Roma – Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. ​
​GIOVEDÌ 23 – NORD: al mattino molte nubi compatte sulle aree pianeggianti centrorientali e sull’Emilia Romagna con rovesci e temporali sparsi, in successivo miglioramento con ampie aperture pomeridiane a partire dai relativi settori più occidentali. Cielo sereno o poco nuvoloso altrove, a parte un moderato sviluppo di nubi cumuliformi durante il pomeriggio con possibili rovesci a ridosso dei rilievi, in particolare quelli del triveneto. Centro e Sardegna: sulla Sardegna condizioni di bel tempo, a parte temporanei addensamenti compatti attesi tra mattinata e pomeriggio sul settore orientale dell’isola con qualche sporadico piovasco associato. iniziali condizioni di cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sulle regioni peninsulari, saranno seguite da episodi di instabilità pomeridiana, in particolare a ridosso dei rilievi appenninici di Toscana, Umbria, Marche ed Abruzzo; cielo pressoché stellato nella sera. SUD E SICILIA: al mattino molte nubi consistenti sulle regioni ioniche con deboli piogge sparse; seguirà una decisa attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni con spazi di cielo sereno sempre più estesi, dapprima su Sicilia e Calabria e poi sul settore salentino. Poche nubi altrove, ma con i consueti annuvolamenti compatti ad evoluzione diurna che saranno in grado di produrre rovesci o temporali pomeridiani nelle zone interne e a ridosso dei rilievi della dorsale appenninica. TEMPERATURE: minime in flessione sulla Sicilia settentrionale; in lieve rialzo sulla Pianura Padana centroccidentale e sulle estreme aree ioniche; stazionarie altrove; massime in aumento sulla catena alpina, basso Piemonte, Liguria, gran parte del restante triveneto, Toscana centromeridionale, Umbria, alto Lazio e Sicilia centromeridionale; in diminuzione su Abruzzo e sul rimanente meridione peninsulare; pressoché stazionarie sul resto del paese. VENTI: deboli di maestrale sulle due isole maggiori e variabili altrove con prevalenza del regime di brezza lungo le coste. MARI: da poco mossi a mossi lo Stretto di Sicilia e lo Jonio; poco mossi o quasi calmi gli altri mari.

 

VENERDÌ 24: molte nubi compatte sulla catena alpina e prealpina, nonché sulla dorsale appenninica con rovesci e locali temporali attesi tra mattina e pomeriggio; cielo sereno o poco nuvoloso altrove e con innocue velature in arrivo da metà giornata sulle due isole maggiori.
SABATO 25: nuvolosità cumuliforme sempre più consistente al centro-nord con frequenti fenomeni convettivi al settentrione ed in prossimità dei rilievi centrali fino a sera; tra mattinata e pomeriggio peggioramento atteso su Sardegna e Sicilia con deboli piogge ma diffuse, in estensione serale anche alla bassa Calabria, mentre il resto del meridione sarà interessato da copertura poco significativa.
DOMENICA 26 E LUNEDÌ 27: maltempo al centro-sud con fenomenologia più concentrata sulla Sardegna e nuvolosità compatta sul resto della penisola con precipitazioni convettive sparse fino a sera, più diffuse su triveneto ed area Tosco-emiliana. Lunedì: tempo che migliora gradualmente al nord e sulla Toscana con ampi rasserenamenti, mentre permangono condizioni moderatamente instabili sul resto del paese.