Rifiuti: discarica abusiva di 250 mq sequestrata a Reggio Calabria

Reggio Calabria – I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, operando congiuntamente a personale militare della Capitaneria di porto di Reggio Calabria, hanno condotto una complessa attività di indagine che ha portato al sequestro di un’area utilizzata come discarica abusiva ed alla denuncia di una persona. Nello specifico i militari, impegnati già da diversi giorni in un monitoraggio costante dell’obiettivo avvenuto anche mediante appostamenti, sono intervenuti in località Vallone Mariannazzo del capoluogo, in un’area di circa 1500 mq, parzialmente recintata, sotto un cavalcavia autostradale e hanno rinvenuto materiale rifiuti speciali su una superficie di circa 250 mq. Il responsabile, P.N. di 54 anni, di Reggio Calabria, che non era in possesso di alcuna documentazione né aveva fatto specifica richiesta alle autorità preposte, è stato denunciato Al termine dell’accertamento, l’area di circa 250 metri quadri, su cui si trovano i rifiuti speciali, è stata posta sotto sequestro.