Forestali: Uncem, “Esclusi da trattativa su contratto per ragioni elettorali”

Catanzaro –  “Il Presidente della Giunta regionale ha annunciato che in settimana convocherà il tavolo negoziale per la sottoscrizione del Contratto Integrativo Regionale dei lavoratori Forestali. Sicuramente è un caso unico a livello nazionale in quanto per la prima volta un Presidente di Regione ha condotto in prima persona una trattativa, per la stipula di un contratto riguardante lavoratori dipendenti da altri Enti. La Regione infatti è solo soggetto controllore e in parte finanziatore (ben 130 milioni di euro provengono dallo Stato)”. Lo evidenzia, attraverso un comunicato, Vincenzo Mazzei, presidente dell’Uncem (Unione Nazionale Comuni Comuni Enti Montani) Calabria. “Gli enti gestori- sottolinea – sono Calabria Verde, Consorzi di Bonifica, Parco delle Serre e alcuni Comuni. Dalla trattativa, per espressa volontà del Presidente della Giunta regionale e di Cgil, Cisl e Uil – continua – è stata esclusa l’Uncem, che fin dal 1991 ha coordinato il tavolo negoziale e sottoscritto i vari contratti integrativi. Tutto ciò – aggiunge – senza alcuna seria motivazione ma evidentemente per essere funzionale all’attuale momento politico preelettorale, segnato dal protagonismo di un presidente uscente che ha affossato la “strategia regionale per le aree onterne”, il settore della forestazione e non ha prodotto alcuna iniziativa concreta a favore dei territori montani calabresi. La trattativa per il rinnovo del contratto integrativo regionale scaduto nel 2011, che riguarda circa 5.200 forestali, guarda caso, viene chiusa proprio alla vigilia delle elezioni regionali. Si tratta – secondo Mazzei – di una chiara operazione di stampo politico clientelare di cui sono corresponsabili i citati sindacati, che in cambio hanno ottenuto adeguate contropartite. Tutto ciò in controtendenza con quanto avvenuto nelle scorse settimane a livello nazionale dove, su espressa richiesta degli stessi sindacati, il consenso della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province Autonome e del Governo, si è deciso di affidare all’Uncem il coordinamento del tavolo negoziale per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale dei forestali”.