Gioco d’azzardo: Lamezia; sequestrati computer, multa da 50.000 euro

Lamezia Terme  – Sei personal computer con relative stampanti, utilizzati dai potenziali utenti per effettuare le scommesse sui maggiori corner sportivi, nonché numerose ricevute di giocate, sono stati sequestrati da personale del Commissariato di Polizia di Lamezia Terme, supportato da personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Catanzaro, nel corso di attività finalizzate alla prevenzione e repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco e la tutela dei minori. La Polizia ha effettuato un’attività di controllo in una sala giochi ubicata a Lamezia Terme Nicastro, molto frequentata dai giovani del posto.
Nel corso del controllo è stato accertato che all’interno del locale erano presenti numerose postazioni che, attraverso la connessione telematica venivano utilizzate per la raccolta di scommesse sportive sulle piattaforme di gioco on-line. Al titolare dell’esercizio sono state elevate violazioni amministrative per un importo di 50.000 euro.

,