Il tempo: domani cielo sereno con nuvole sparse

Roma – Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare.
SITUAZIONE: sull’Italia permane un campo di alta pressione che assicura condizioni di tempo stabile per lo più soleggiato.
TEMPO PREVISTO FINO ALLE ORE 06.00 DI DOMANI: NORD – sereno o al più poco nuvoloso per temporanei addensamenti sui rilievi alpini; parziali velature si estenderanno dai settori occidentali a quelli orientali. CENTRO E SARDEGNA – sereno o poco nuvoloso per parziali velature che dalla Sardegna raggiungeranno le regioni peninsulari. SUD E SICILIA – sereno o poco nuvoloso con qualche temporaneo addensamento sui rilievi, specie tra Molise, Puglia, Campania e Basilicata e fra Calabria meridionale e Sicilia orientale. TEMPERATURE: minime senza apprezzabili variazioni. VENTI: deboli in prevalenza settentrionali con residui rinforzi da nord nord-ovest su Puglia e Calabria ionica e da est sulla Sardegna meridionale. MARI: molto mossi il canale di Sardegna e lo Jonio in graduale attenuazione sotto costa; da mosso a molto mosso il basso Adriatico; da poco mosso a mosso il medio Adriatico; poco mossi i restanti mari.
TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD – addensamenti compatti sui rilievi alpini, con locali deboli piogge o rovesci associati; cielo in generale velato altrove. CENTRO E SARDEGNA – estese velature su tutto il centro, in parziale diradamento serale. SUD E SICILIA – cielo in generale poco nuvoloso o velato. TEMPERATURE: minime in lieve rialzo sulle aree alpine e prealpine centroccidentali, senza variazioni di rilievo altrove; massime in tenue aumento sulla catena alpina, dorsale appenninica e Sardegna orientale; in leggera diminuzione sulle coste occidentali sarde e sulla Sicilia meridionale; stazionarie sul resto del Paese. VENTI: deboli settentrionali al centro-sud, con locali rinforzi sulle regioni ioniche peninsulari; deboli orientali su pianura padana e Sardegna; deboli variabili altrove. MARI: da mosso a molto mosso lo Jonio, ma con moto ondoso in attenuazione dal pomeriggio; mossi il canale di Sardegna ed il basso Adriatico; da poco mossi a mossi il mar di Sardegna e lo stretto di Sicilia; generalmente poco mossi i restanti bacini.