Ennesimo riconoscimento per i lametini Molinaro e La Chimea

Lamezia Terme – I Direttori italiani, dell’importante movimento Special Olympics, si sono incontrati per un intenso week end a Cesenatico in occasione dei Beach Games nei giorni 13/14/15 scorsi. Un meeting annuale ricco come sempre di approfondimenti, plenarie, ma anche giochi durante i quali atleti speciali con disabilità intellettiva e non al fianco di normodotati, tecnici, familiari e quadri nazionali si sono dati appuntamento sulle spiagge di Cesenatico per gareggiare, giocare, ridere fraternamente, consapevoli dell’importanza del valore dello sport come forte momento inclusivo e sociale. Grazie all’opera Special Olympics Italia che ha inaugurato il nuovo anno sportivo con l’organizzazione di questi “Special OlympicsUnified Beach Sports Games”, per la prima volta sulla spiaggia e non sul campo sportivo, coinvolgono circa 150 atleti e partner Special Olympics, rispettivamente con e senza disabilità intellettive, in formazioni miste nelle discipline: beach bocce, beach soccer, beach volley e open water.
Un evento fortemente voluto dalla casa madre Special Olympics di Washington che ha scelto l’Italia per l’evento apripista, una sorta di progetto pilota che nei prossimi anni potrà essere replicato anche negli altri paesi. “Gli Unified Beach Games di Special Olympics per mettere alla prova e dimostrare le abilità degli atleti, dall’altra offrono alla collettività una prospettiva differente da cui guardare allo sport, non più riservato ai migliori, ma aperto ad atleti con ogni livello di abilità e strumento ideale per vincere con l’inclusione ogni genere di stereotipo e pregiudizio”.
Rientrano da Cesenatico da Direttore provinciale uscente,Domenico La Chimea, , con la prestigiosa nomina di Vice Direttore Regionale incarico conferita dal Prof. Alessandro Palazzotti Vice Presidente Nazionale nonché fondatore del Movimento, dal Direttore Nazionale Alessandra Palazzotti e dal Direttore Regionale Calabria Luisa Elitro.
Miriam Molinaro scelta come testimonial della nazionale italiana per Special Olympics :“mi ha regalato un sogno, quello di partecipare ai Giochi Mondiali di Abu Dhabi e per me la Disabilità non è un limite ma una ricchezza”.
La Chimea:“Grazie a Tutti credo fermamente che sia un riconoscimento di tutti Noi del nostro Movimento per quello che facciamo insieme e per le persone che siamo, quindi ennesima vittoria di tutti NOI Asd Lucky Friends ed apdTycke Sport, le Mamas Lucky e tutte le associazioni, scuole, sostenitori ed istituzioni del nostro territorio, non uno ma tutta la squadra senza escludere nessuno grazie ancora”.
E’ pronto a collaborare con nuovi stimoli, nuovi appunti e idee, che spera di portare all’attenzione degli operatori del sociale e sportivi della nostra regione, con la speranza di trasmettere lo stesso entusiasmo, lo stesso impegno di tutto il movimento alla nostra comunità, con l’obiettivo di mettere a punto strategie e programmi che favoriscano sempre più la diffusione di uno sport educativo ed inclusivo in scuole e società sportive, in modo uniforme e capillare su tutto il territorio, affianco al Direttore Regionale Elitro, con l’importante ruolo di Vice Direttore Regionale. “Al centro di ogni iniziativa di Special Olympics c’è sempre il benessere dell’atleta, psicofisico e sociale. C’è la ferma volontà di creare, attraverso lo straordinario potere dello sport, le condizioni ideali per promuovere l’inclusione, un valore fondamentale di una società sana ed accogliente” come è stato detto e scritto da molti”.

,