Il Sap ha celebrato il suo IX Congresso Provinciale

Catanzaro – Ieri 2 ottobre in un noto albergo di Tiriolo incastonato nella incantevole cornice del centro storico di Tiriolo (CZ) con vista panoramica sui mari Jonio e Tirreno, il S.A.P.(Sindacato Autonomo di Polizia), O.S. più rappresentativa tra i sindacati autonomi dei poliziotti italiani, ha celebrato il suo IX Congresso Provinciale, appuntamento importante di democrazia sindacale non solo per rinnovare gli organismi statutari ma anche per valutare l’azione politica e sindacale condotta nell’ultimo mandato e programmarne quella da portare avanti nel successivo.
Nella mattinata, nel corso del meeting dopo il breve saluto inaugurale del sindaco della cittadina tiriolese Domenico Greco, si sono svolti i lavori congressuali, con la relazione del Segretario uscente sull’attività svolta in questi 5 anni e gli obiettivi da raggiungere per il prossimo quinquennio. Sono state poi effettuate, le operazioni di voto alla presenza dei dirigenti sindacali provinciali, terminatecon la riconferma della leadership del segretario uscente Sergio Riga ormai alla guida solida ed indiscussa del Sindacato Autonomo di Polizia dal 2004.
L’assise congressuale, dopo un vivo e proficuo dibattito, con il voto unanime dei 39 delegati intervenuti in rappresentanza di tutti i poliziotti della provincia iscritti al SAP, ha eletto i membri del Consiglio Provinciale che come primo atto hanno designato unitariamente segretario proprio Sergio Riga, il quale ha poi nominato la sua segreteria riconfermandone i componenti e annunciando l’ingresso di nuove figure giovani, emergenti e intraprendenti che lo affiancheranno nel nuovo corso e che cureranno ognuna i rapporti con i mass-media, le pari opportunità ed il comprensorio lametino.
Nella sua relazione consuntiva il neoeletto – si legge in una nota stampa – ha ripercorso le tappe più importanti dell’attività sindacale svolta sotto il suo mandato, ha rivendicato orgogliosamente il raggiungimento di gran parte degli obiettivi prefissati, anticipando anche le tematiche che perorerà in occasione dell’imminente congresso regionale e nazionale insistendo sull’opportunità di ricercare, con la forza delle idee e delle proposte, un confronto leale e costruttivo con le principali altre sigle sindacali, partendo dall’assunto che l’attuale frammentazione sindacale non ha fatto altro che indebolire la tutela degli interessi di categoria e solo l’unità di intenti e di azione può condurre a risultati concreti e fronteggiare adeguatamente chi si oppone al cambiamento di una polizia che rivendica un ruolo al passo con i tempi per la sicurezza del paese.
Dopo il saluto introduttivo ad ospiti, delegati e colleghi, Sergio Riga ha colto l’occasione per indirizzare un plauso alla Polizia del capoluogo, che nonostante la penuria di risorse umane, materiali ed economiche, riesce ancora a fronteggiare il crimine dilagante, citando solo ad esempio i notevoli successi investigativi della Squadra Mobile, del Commissariato di Lamezia Terme e del Commissariato di Catanzaro Lido, per finire con l’elogio dei pattuglianti della Volante e della Stradale per il loro operato mai sufficientemente lodato e riconosciuto.
Sergio Riga – si legge sempre a margine della stessa nota – nel denunciare il grave disagio sociale di questa fase storica e nel biasimare la Politica assente, apatica, miope e dissennata che ha cagionato tutto questo, ha auspicato che il nuovo corso politico si faccia finalmente carico di una riforma seria e strutturale del Comparto sicurezza e non delle solite squallide populistiche operazioni di facciata. Ha rimarcato infine lo strenuo impegno del SAP a perseguire la difesa della dignità professionale degli operatori del settore e la difesa del diritto dei cittadini ad avere una sicurezza ed un soccorso pubblico efficiente, la revisione del modello di sicurezza e dei presidi di polizia e del soccorso pubblico sul territorio, il riordino delle carriere per il quale occorrono serie modifiche ed approfondimenti.

,