Incidenti stradali: 4 morti e 2 feriti gravi nel Cosentino

Cosenza – E’ di quattro morti e due feriti gravi il bilancio di un incidente stradale avvenuto poco dopo la mezzanotte nel Cosentino. Si tratta di uno scontro frontale tra due autovetture, al chilometro 25+500 della strada statale 107, in località Saporito, nel territorio del comune di Rende. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del comando provinciale di Cosenza, i sanitari del servizio di emergenza 118 e le forze dell’ordine.

Le autovetture coinvolte nell’incidente di questa notte a Rende (Cosenza) sono una Volkswagen Polo ed una Citroen C3. I quattro giovani deceduti viaggiavano a bordo della Polo che, per cause in corso di accertamento, si è scontrata con l’altro automezzo, sul quale si trovavano altri due giovani, ora in ospedale in condizioni gravi.

 

Incidenti stradali: tutti 19enni i quattro morti nel Cosentino
Sono tutti diciannovenni i quattro giovani morti la notte scorsa in un grave incidente stradale sulla strada statale 107 Silana-Crotonese, nella zona di Rende nel Cosentino. Si tratta di Alessandro Algieri, Mario Chiappetta, Federico Ernesto Lentini e Paolo Iantorno. Tutti nati a Cosenza, tranne Lentini, nato a Ferrara. I due feriti, portati nell’ospedale di Cosenza, sarebbero invece una coppia di fidanzati del Cosentino. Lo scontro, la cui dinamica è ancora tutta da chiarire, è avvenuto tra due vetture poco dopo la mezzanotte, forse a causa dell’asfalto reso viscido dalla pioggia.

Incidenti stradali: sindaco Cosenza, “Terribile risveglio”
“La città di Cosenza è affranta dal dolore. La nostra comunità piange la scomparsa di quattro giovanissime vite”. Il sindaco, Mario Occhiuto, esprime il suo cordoglio per i ragazzi che sono rimasti vittime di un tragico incidente stradale nella notte tra sabato e domenica sulla strada statale 107 nei pressi del centro abitato di Rende, con altri due feriti in gravi condizioni.
“Abbiamo avuto un terribile risveglio – aggiunge il primo cittadino – penso al futuro spezzato, ai sogni interrotti e all’inimmaginabile sofferenza delle famiglie che hanno perso i loro ragazzi. Non ci sono parole. Ci stringiamo con un forte abbraccio ai genitori, ai parenti, agli amici. Alessandro, Ernesto, Mario e Paolo, che avevano un’intera vita davanti, sono oggi i figli di tutti noi. Una giornata buia, Cosenza è in lutto”.

 

Incidenti stradali: Oliverio “le parole non servono”

Il Presidente della Regione, Mario Oliverio, esprime dolore e cordoglio per la scomparsa dei quattro giovani che, nella notte, hanno perso la vita in un incidente stradale a Rende.
“In circostanze come questa -afferma Oliverio- resta solo il silenzio. Le parole non servono. Alle famiglie distrutte dal dolore esprimo la tutta la mia vicinanza ed auguro agli altri due giovani rimasti feriti nel medesimo incidente, una pronta guarigione e un rapido ritorno alla vita”.
Il Presidente Oliverio, prima di svolgere il suo intervento, ha chiesto all’assemblea dei volontari riunita a Lamezia Terme un minuto di raccoglimento per ricordare le giovani vite.

Incidenti stradali: Marziale dolore, sgomento e vicinanza alle famiglie

“Quattro giovani vite che avevano appena salutato la minore età, entrando a far parte della comunità adulta, con il loro carico di speranze, sogni e incertezze. Dolore, sgomento e vicinanza alle famiglie, anche dei due feriti, in un lutto che appartiene a tutti i calabresi”: è quanto dichiara Antonio Marziale, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria.

 

,