Il tempo: domenica di pioggia al Centronord, sole e caldo al Sud

Roma – Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare.
SITUAZIONE: correnti umide e instabili interessano le regioni settentrionali con particolare riferimento al settore occidentale, mentre sul resto del Paese permangono generali condizioni di stabilità atmosferica.
TEMPO PREVISTO FINO ALLE ORE 06.00 DI DOMANI: NORD – poco o parzialmente nuvoloso su Emilia-Romagna e settori meridionali di Lombardia e Veneto, con qualche addensamento più consistente tra ovest Emilia-Romagna e confinante settore lombardo dove nel pomeriggio non si esclude qualche locale precipitazione; molto nuvoloso o coperto sul resto del nord con precipitazioni sparse, che risulteranno più frequenti e diffuse sulla Liguria e aree alpine e prealpine centro-occidentali, specie tra nord Piemonte e nord-ovest Lombardia, e diverranno del tutto occasionali dalla sera e nella notte su Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e centro-nord Veneto. Dopo il tramonto e durante la notte foschie dense e banchi di nebbia sui litorali adriatici e sulle pianure centro-orientali. CENTRO E SARDEGNA – nuvolosità irregolare sulla Toscana, con addensamenti anche intensi e isolate precipitazioni sull’area più settentrionale nel pomeriggio e in prima serata mentre schiarite anche ampie interesseranno il resto della regione, in attesa di un generale aumento della nuvolosità da ovest durante la notte; sul resto del centro poche nubi sparse e prevalente soleggiamento, salvo locali addensamenti sulle coste orientali sarde e, tra notte e primo mattino, su Lazio e Umbria. Nottetempo e al primo mattino foschie anche dense e locali banchi di nebbia nelle valli interne e sulle zone pianeggianti. SUD E SICILIA – cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, con nubi in moderato aumento nella notte sulla Sicilia. Nottetempo e al primo mattino foschie anche dense e locali banchi di nebbia nelle valli interne e sulle aree pianeggianti specie di Puglia e Campania.

TEMPERATURE: massime in aumento sulla Sardegna e in diminuzione su Trentino-Alto Adige e Piemonte; minime in aumento anche deciso su Sardegna e Sicilia settentrionale e, in misura minore, su Calabria, Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige, senza variazioni significative sul resto d’Italia o al più in locale calo sulla Toscana. VENTI: da deboli a moderati meridionali sulla Sardegna; deboli orientali sulla pianura padano-veneta; deboli meridionali con locali rinforzi sul resto d’Italia, in intensificazione su centro-est Liguria, coste di Toscana e Lazio e sulla Sicilia occidentale. MARI: mossi il mar Ligure, il mare e il canale di Sardegna e il Tirreno occidentale, con moto ondoso in lento e generale aumento a eccezione del canale di Sardegna; poco mossi i restanti mari, con moto ondoso in aumento sullo stretto di Sicilia, sulle rimanenti aree del Tirreno centrale-settore est e, localmente, sul medio-alto Adriatico.
TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD – cielo da sereno a velato sulla pianura padana; condizioni di maltempo altrove con precipitazioni deboli ma diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, che risulteranno più intense sul Piemonte settentrionale e dal pomeriggio anche su Liguria centrorientale e Lombardia nordoccidentale. CENTRO E SARDEGNA – addensamenti compatti sulla Toscana con molte piogge, rovesci e temporali sul settore appenninico settentrionale; ampio soleggiamento sulle altre regioni, con nubi medio-alte in transito mattutino. SUD E SICILIA – condizioni di bel tempo ovunque, con nuvolosità sparsa sulle coste ioniche e sulla Sicilia sudoccidentale. TEMPERATURE: minime in aumento su alta Lombardia, Trentino-Alto Adige, Calabria tirrenica e due isole maggiori, senza variazioni di rilievo altrove; massime in rialzo su Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Emilia, appennino centrale, Sardegna e Calabria, generalmente stazionarie sul restante territorio. VENTI: deboli sudorientali, con rinforzi sulla Liguria e sul settore costiero toscano. MARI: da mossi a molto mossi il Tirreno centrale ed il mar Ligure; da poco mossi a mossi i restanti bacini.