Tribunale Roma revoca sequestro infocontact

Lamezia Terme – La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma (ove il processo era stato trasmesso per competenza territoriale in data 10/04/2019), in accoglimento dell’istanza presentata dall’Avvocato Giuseppe Spinelli ha revocato il sequestro preventivo che, in data 18/06/2018, il Gip del Tribunale di Lamezia Terme aveva disposto, nei confronti della società Infocontactsrl, per una somma, giacente sul conto corrente della società, pari a due milioni e seicentomila euro, ed ha quindi ordinato la restituzione dell’ingente somma di danaro alla società Infocontactsrl.
La società Infocontact, oggi in Amministrazione Straordinaria, aveva subito il sequestro del suo conto corrente, in quanto veniva considerata responsabile ai sensi del Dlgs 231/01, quale beneficiaria del profitto illecito conseguito a mezzo di una truffa ai danni della Regione Calabria in tesi perpetrata dai suoi amministratori dell’epoca, e quindi suscettibile di vedersi confiscato il danaro fatto oggetto del provvedimento cautelare del Gip lametino.
L’Avvocato Giuseppe Spinelli ha tuttavia evidenziato la peculiarità dei termini di prescrizione dell’illecito contestato ad Infocontactsrl, diversi da quelli previsti per il reato presupposto, e soprattutto l’assenza di tempestività della richiesta di rinvio a giudizio dell’Ente, e quindi che non si poteva considerare realizzato il congelamento della prescrizione stessa, nonché la sopravvenuta prescrizione dello stesso reato di truffa contestato agli amministratori dell’epoca.
Con conseguente prescrizione della sanzione amministrativa della confisca in vista della quale era stato applicato il sequestro di due milioni e seicentomila euro a carico di Infocontactsrl, ed obbligo di restituzione della somma alla società commerciale.
Il Pubblico Ministero capitolino, Carlo Villani, “ ritenuto in conclusione di dovere accogliere la richiesta di revoca del sequestro preventivo avanzata dal difensore di fiducia di Infocontactsrl con memoria depositata il 14 10 2019, essendo prescritta la sanzione amministrativa applicabile”, ha quindi disposto la revoca del sequestro preventivo disposto a carico di Infocontactsrl dal Gip c/o il Tribunale di Lamezia Terme, ed ha disposto la restituzione al suddetto ente delle somme in sequestro.