Terremoto: scuole chiuse in diversi centri del Cosentino

Cosenza – Scuole chiuse in diversi centri del Cosentino dopo la scossa di terremoto di stamane. Diversi sindaci del Tirreno, dove è stato localizzato l’epicentro del sisma, hanno deciso di tenere chiusi, per precauzione, gli edifici scolastici. Diverso l’orientamento del sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, che, dopo aver effettuato, assieme ai responsabili degli uffici tecnici comunali, una ricognizione negli edifici scolastici cittadini, non ha riscontrato motivi per chiudere le scuole. “Il sindaco – spiega una nota – è in costante contatto con il Prefetto e con gli uffici della Protezione Civile regionale”.

Le scuole sono rimaste chiuse nei comuni di Scalea, Amantea, Belvedere, Orsomarso, Verbicaro, Maierà, Buonvicino e Grisolia, sul Tirreno cosentino, ma anche a Mangone, nel Savuto.