Armi: pistola e munizioni in casa, due arresti nel Vibonese

Vibo Valentia – Detenzione abusiva di arma clandestina con relativo munizionamento. Con questa accusa la squadra mobile di Vibo Valentia, al termine di una perquisizione, svolta a Gerocarne (VV), ha arrestato due persone. Si tratta di Antonio Campisi, di 28 anni, e Giuseppe Muzzupappa, di 35, entrambi conosciuti dalle forze di polizia e disoccupati. Gli agenti si sono recati presso la dimora dei due giovani, circondando l’intero perimetro dell’immobile. I due giovani si sono affacciati repentinamente dalla finestra lanciando nel fiume un oggetto, che, una volta recuperato, si è rivelato essere una pistola con matricola abrasa calibro 7.65, con relativo munizionamento e colpo in canna. La perquisizione ha permesso di rinvenire, inoltre, un giubbotto antiproiettile, un passamontagna e la somma contante di oltre 30.000 euro. Uno dei due giovani è stato, poi, trovato in possesso di un documento falso. I due giovani avevano in uso un’autovettura blindata munita di sirena. Al termine delle formalità di rito gli arrestati sono stati condotti nel carcere di Vibo Valentia.