’Ndrangheta: Puccio(Pd), solidarietà a procuratore Manzini

Catanzaro – “Il Partito Democratico della Calabria esprime totale solidarietà al magistrato Marisa Manzini che, ancora una volta, è minacciata dalla tracotanza criminale di boss di ‘ndrangheta che proprio nella dottoressa Manzini hanno trovato la più ferma e determinata oppositrice”. Lo afferma in una nota Giovanni Puccio, Responsabile organizzativo PD Calabria, che aggiunge: “l’impegno e la competenza, unanimemente riconosciuti, fanno della dott.ssa Manzini un punto di riferimento importante nel contrasto alle organizzazioni criminali ma anche un esempio di impegno civile nella divulgazione, soprattutto tra i più giovani e gli studenti, della cultura della legalità, l’unica arma davvero efficace per operare quella rivoluzione culturale di cui la comunità calabrese ha assoluto bisogno per uscire dalle spire del malaffare e della criminalità”. Secondo Puccio “proprio per le sue peculiari caratteristiche, di magistrato in prima linea e di donna impegnata nella società civile, la dottoressa Manzini è diventata bersaglio delle minacce e, sulla base di questo ragionamento, riteniamo davvero incomprensibile che le sia stato ridotto il livello di protezione”. Puccio e il Pd auspichiano che “al più presto le competenti autorità rivedano tale decisione ripristinando le condizioni di massima sicurezza che possano consentire alla dott.ssa Manzini di proseguire la sua opera al servizio dello Stato nella repressione della ‘ndrangheta e nella divulgazione tra le giovani generazioni dei basilari principi della legalità e del bene comune”.