Amministrative Catanzaro: inchiesta firme false, in 35 a giudizio

Catanzaro – La Procura di Catanzaro ha disposto la citazione in giudizio di 35 persone coinvolte nell’inchiesta sulle firme false in occasione della presentazione delle liste elettorali alle ultime elezioni comunali che si sono svolte nel capoluogo calabrese. In particolare, gli imputati sono accusati di aver sottoscritto, in qualità di elettori, più di una dichiarazione di presentazione di lista per le Amministrative dell’11 giugno del 2017 per il rinnovo del Consiglio comunale. Tra le liste coinvolte “Svolta Democratica”, “Pensionati d’Europa”, “Socialisti e Democratici”, “Alleanza Civica”, “Catanzaro in Rete”, “Officine del Sud”, Movimento 5 Stelle, Unione di Centro, “Fare per Catanzaro”, “Obiettivo comune”, “Salviamo Catanzaro”, “Catanzaro 1594”, Partito Democratico, “Catanzaro da Vivere”, “Insieme per Fiorita”, “Primavera a Catanzaro”. Il processo per i 35 imputati avrà inizio il 22 giugno 2020 davanti al giudice monocratico del tribunale di Catanzaro.