Il tempo: domani ancora temporali da Nord a Sud

Roma – Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare.
SITUAZIONE: l’Italia centro meridionale continua ad essere interessata da una moderata circolazione depressionaria che genera instabilità soprattutto sui settori del medio e basso versante tirrenico. Ampie schiarite sul nord ovest in estensione alle restanti aree del nord. Un nuovo sistema frontale si approssima alle due isole maggiori in serata.
TEMPO PREVISTO FINO ALLE ORE 06.00 DI DOMANI: NORD – cielo sereno o poco nuvoloso sul nord ovest con ampie schiarite sul Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia ed il Veneto già nel corso del primo pomeriggio. Residui fenomeni pomeridiani sulle zone alpine dell’estremo nord est con la quota neve generalmente al di sopra degli 800-1000 metri; nuvolosità medio-alta e stratiforme in aumento nel corso delle prime ore della notte ad iniziare dal Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta senza fenomeni associati. CENTRO E SARDEGNA – da parzialmente a molto nuvoloso sulla Sardegna con piogge sparse, anche a carattere di rovescio o temporale sul settore centro-meridionale dell’isola; ampie schiarite in nottata. Nuvolosità irregolare sulle regioni centrali, più compatta sul versante tirrenico e zone appenniniche con residue precipitazioni sparse, specie sul basso Lazio e zone costiere della Campania; locali fenomeni, in attenuazione in nottata, anche sulle zone costiere di Marche ed Abruzzo. Nuovo aumento della copertura nuvolosa nella notte sulle regioni del versante tirrenico con possibili precipitazioni sulle zone costiere tirreniche. SUD E SICILIA -irregolarmente nuvoloso sull’isola e zone peninsulari, con nuvolosità più compatta a ridosso delle coste calabresi dove non si escludono locali precipitazioni; ulteriore aumento della copertura nuvolosa ad iniziare dalla Sicilia nel corso del pomeriggio con precipitazioni sparse sul settore occidentale dell’Isola. TEMPERATURE: minime in calo su tutta la Penisola con l’esclusione del nord ovest dove saranno stazionarie o in lieve aumento; massime in diminuzione su alpi e prealpi, Umbria, Toscana e Lazio, in rialzo su isole maggiori, Emilia-Romagna, regioni adriatiche centro-meridionali e Calabria; senza variazioni di rilievo altrove.

VENTI: da moderati a forti al centro sud prevalentemente sud occidentali, con temporanei rinforzi da sud nel primo pomeriggio sul Salento ed in serata sulla Sardegna meridionale. Generalmente deboli al nord, settentrionali sulla Liguria, occidentali sulle pianure del nord est di direzione variabile sulle restanti zone. MARI: molto mossi o agitati i bacini centro meridionali con moto ondoso in diminuzione; generalmente mossi restanti bacini.
TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD – ​graduale aumento della copertura nuvolosa con precipitazioni intense dal pomeriggio dapprima su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria ed in serata anche sulle restanti regioni. Quota neve dal tardo pomeriggio generalmente oltre i 400 metri sulle alpi occidentali, in locale ulteriore abbassamento fino a 200 metri sul Piemonte sudoccidentale; quota invece oltre gli 800-1000 metri sulle restanti alpi. CENTRO E SARDEGNA – nuvolosità in rapido aumento con deboli precipitazioni sparse su Lazio ed Abruzzo; più asciutto sulle Marche e locali piovaschi sulle restanti aree peninsulari, ma con deciso peggioramento atteso dalla sera sulla Sardegna e Toscana occidentale con fenomeni temporaleschi diffusi. SUD E SICILIA – rovesci sparsi e qualche temporale al mattino sulle aree tirreniche peninsulari, Molise, nord Puglia e Sicilia meridionale in graduale attenuazione dalle ore serali. Nuvolosità medio alta altrove in un contesto più asciutto ad eccezione delle estreme aree ioniche peninsulari dove sono attesi a fine giornata locali rovesci. TEMPERATURE: minime stazionarie su Abruzzo, Molise, Campania e Sicilia; in generale calo altrove, in particolare sulle regioni nordorientali, Puglia e Basilicata; massime in diminuzione su Piemonte, Liguria centroccidentale ed ovest Lombardia, meno marcato su rilievi emiliano-romagnoli, coste laziali, regioni adriatiche centromeridionali, Basilicata ionica e zone interne siciliane; in lieve aumento sul settore friulano; senza variazioni di rilievo sul resto del Paese. VENTI: moderati occidentali sulle due isole maggiori, ma con tendenza a divenire forti o di burrasca dai quadranti meridionali dalla sera con raffiche di burrasca forte sulla Sardegna, in estensione anche a Liguria, coste toscane, rilievi emiliano-romagnoli e Lombardia; deboli meridionali altrove, in rinforzo dal pomeriggio fino a moderati. MARI: molto mossi stretto di Sicilia, basso Jonio, mar e canale di Sardegna, con moto ondoso in aumento fino ad agitato su questi ultimi; mossi il mar Ligure e l’alto Tirreno con tendenza a divenire agitati tra pomeriggio e serata; mossi i rimanenti bacini con moto ondoso in aumento fino a molto mosso sul restante Tirreno centroccidentale.