Il tempo: domani nuvole e piogge sparse sull’Italia

Roma  – Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare.
SITUAZIONE: la pressione al meridione è in aumento con residue condizioni di instabilità su aree ioniche e settori tirrenici della Sicilia; le aree alpine occidentali risentono del passaggio di un sistema nuvoloso sul centro Europa mentre sul resto della Penisola condizioni generali di bel tempo con tendenza a deboli infiltrazioni di aria umida occidentale.
TEMPO PREVISTO FINO ALLE ORE 06.00 DI DOMANI: NORD – addensamenti compatti sulle aree alpine, più diffusi su quelle centro-occidentali con nevicate al di sopra dei 1500-1700 metri ma con quota neve in ulteriore rialzo ed attenuazione dei fenomeni; sulle restanti zone cielo sereno o poco nuvoloso con, dalla serata, qualche addensamento di nubi basse in intensificazione sulla Liguria; dopo il tramonto formazione di foschie e locali banchi di nebbia sulla pianura padano-veneta. CENTRO E SARDEGNA – cielo in generale sereno o poco nuvoloso con addensamenti più compatti sulle aree interne specie fra Toscana e Umbria che dalla serata tenderanno ad interessare anche la Sardegna e ad intensificarsi sull’alta Toscana dove nelle prime ore del mattino si potranno avere deboli piovaschi; nubi basse al mattino si avranno anche sul Lazio; al primo mattino possibili foschie e qualche isolato banco di nebbia nelle vallate interne e lungo i litorali tirrenici. SUD E SICILIA – addensamenti sparsi fra Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia tirrenica in rapido diradamento salvo sull’isola dove si potranno avere ancora isolati piovaschi a ridosso dei rilievi fra Messina e Palermo in attenuazione serale; ampie schiarite sul resto del meridione con banchi di nubi basse in intensificazione nel corso della notte sui settori tirrenici. TEMPERATURE: minime in lieve calo su Sardegna, Sicilia centro occidentale e alpi piemontesi; in sensibile rialzo sulle regioni centrali; senza notevoli variazioni o al più in lieve rialzo sul resto del meridione e sul nord est. VENTI: da moderati a forti nord occidentali al meridione e sulla Sardegna in graduale attenuazione; altrove deboli in generale occidentali tendenti a variabili al nord e con qualche rinforzo sui settori tirrenici. MARI: molto agitati Tirreno meridionale, stretto di Sicilia e Jonio con moto ondoso in attenuazione; agitati mar Ligure, mare e canale di Sardegna, Tirreno centrale e Adriatico centro meridionale in attenuazione; mosso l’Adriatico settentrionale in attenuazione; molto mosso il Tirreno settentrionale in attenuazione.

 

TEMPO PREVISTO PER DOMANI: NORD – ​estesa copertura stratificata su Liguria, Emilia-Romagna e sulle restanti aree pianeggianti e pedemontane settentrionali con deboli piogge attesi su levante ligure ed Emilia, ed in estensione serale anche a bassa Lombardia; bel tempo sulle zone alpine, salvo qualche annuvolamento mattutino su quelle più occidentali. Formazione di foschie dense e nebbie in banchi, anche persistenti, sulle zone pianeggianti. CENTRO E SARDEGNA – molte nubi basse sull’isola, regioni tirreniche peninsulari, Umbria, rilievi marchigiani ed abruzzesi con piogge sparse sulla porzione più settentrionale Toscana e locali piovaschi attesi sulle altre aree della regione, Sardegna orientale, settore umbro e Lazio. Al primo mattino e dopo il tramonto formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia lungo i litorali peninsulari e nelle vallate. SUD E SICILIA – annuvolamenti consistenti su Molise occidentale, Campania, Basilicata e Calabria tirreniche con occasionali piovaschi lungo le relative aree tirreniche; addensamenti compatti attesi al mattino sulla Sicilia occidentale e cielo sereno o caratterizzato dal transito di innocue velature sul restante meridione. TEMPERATURE: minime in rialzo su rilievi alpini centro-orientali, levante ligure, coste nord adriatiche, Sicilia orientale e sul restante centro-sud peninsulare, più deciso sulle relative aree del centro; il leggero calo su aree pedemontane piemontesi ed emiliano-romagnole e sulla Sardegna orientale; senza variazioni di rilievo altrove; massime in diminuzione su Piemonte, ponente ligure ed aree pianeggianti dell’Emilia-Romagna; stazionarie su vallate trentine, nord Veneto, rilievi friulani e Sardegna; in aumento sul resto del Paese. VENTI: deboli settentrionali al primo mattino sulle aree ioniche con locali, residui rinforzi ma in successiva attenuazione; deboli variabili sul resto del Paese con tendenza a disporsi in mattinata dai quadranti meridionali al centro-sud. MARI: da molto mosso ad agitato il basso Jonio; molto mosso il Tirreno meridionale ad est; da mossi a molto mossi il mar Ligure, mar e canale di Sardegna, il restante Tirreno e lo Jonio settentrionale; mosso il basso Adriatico; poco mosso l’Adriatico centrosettentrionale; dal pomeriggio, generale attenuazione del moto ondoso. (AGI)
RED/MOM/PGI