‘Ndrangheta: scarcerato ex assessore calabrese Incarnato

Cosenza – Il Tribunale della Libertà di Catanzaro ha annullato la misura cautelare nei confronti di Luigi Incarnato, attuale commissario della Sorical, società delle risorse idriche calabresi. ex assessore regionale, attuale segretario del Psi. Lo ha reso noto il suo legale, Franz Caruso. Incarnato, arrestato nel corso della maxi operazione denominata “Scott – Rinascita”, con oltre 300 fermi, ed era accusato di voto di scambio.

 

‘Ndrangheta: Incarnato, da sempre fiducia nella magistratura
“In questi 15 giorni non ho mai smesso di rispettare ed avere fiducia nella magistratura. Si è uomini delle istituzioni sempre, anche quando sei direttamente toccato e coinvolto. La mia esperienza politica è stata sempre improntata al servizio della collettività nel rispetto delle istituzioni”. Lo afferma l’ex assessore regionale Luigi Incarnato, tornato oggi in libertà dopo essere stato arrestato nel maxi blitz della procura antimafia di Catanzaro. “Mai come in questo momento – aggiunge – sono fortemente convinto che bisogna evitare la delegittimazione tra i poteri. La politica e la magistratura hanno ruoli distinti e autonomi, nella loro azione devono essere guidati da un forte spirito di collaborazione volto a sconfiggere la malavita e affermare la legalità. Un grazie alle mia famiglia che ha sofferto con me questo brutto momento”.