Botte e minacce alla compagna, un arresto a Catanzaro

Catanzaro  – I carabinieri della stazione di Catanzaro Lido hanno tratto in arresto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Catanzaro, G.B., 43 anni, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. A carico dell’uomo – già noto alle forze di polizia e già agli arresti domiciliari perché poco più di un mese fa era stato trovato con armi in un esercizio commerciale a lui riconducibile – l’accusa di maltrattamenti fisici e verbali nei confronti della compagna costretta a subire da anni minacce, angherie e vere e proprie aggressioni fisiche con schiaffi e pugni. In una circostanza l’uomo le aveva anche puntato contro un’arma scarica. Le indagini condotte dai carabinieri hanno permesso di verificare la veridicità delle accuse mosse e a chiedere quindi una misura cautelare a carico dell’uomo. L’autorità giudiziaria catanzarese, concordando con l’operato dei militari, ha emesso una misura di custodia cautelare in carcere eseguita nella serata di ieri quando per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Catanzaro.

,