Omicidio a Roma, latitante albanese arrestato nel Crotonese

Crotone – La squadra mobile di Crotone ha arrestato a Cotronei l’autore dell’omicidio di Massimo Sciacca, commesso a Roma la sera del 5 dicembre 2001. L’uomo venne ucciso a colpi di pistola esplosi da un’auto in corsa. Le indagini portarono al ritrovamento, subito dopo il delitto, dell’auto usata dai sicari e fu accertato che il mezzo era in uso ad alcuni cittadini albanesi presenti clandestinamente in Italia. Vennero quindi identificati i due autori dell’omicidio uno dei quali, Kristian Deda, 34 anni, fu sottoposto a fermo già il 19 dicembre 2001 dagli investigatori del Commissariato di polizia di Primavalle. L’altro cittadino albanese, Ditran Ternova, alias Luciano, di 40 anni, si era invece reso irreperibile. Nei suoi confronti, il 25 marzo 2011, la Procura di Roma ha emesso un ordine di carcerazione in quanto condannato in via definitiva a 16 anni di reclusione per il delitto. Gli agenti della Mobile crotonese, attraverso servizi di appostamento e osservazione d’intesa con l’ufficio immigrazione della Questura di Crotone, hanno poi accertato che Ternova si era trasferito a Cotronei dove lavorava con generalità diverse da quelle per cui era ricercato e lo hanno arrestato.

,