‘Ndrangheta: Bombardieri, cosca Labate pretendeva neutralità

Reggio Calabria – “Le dichiarazioni dei collaboratori connotato cosca Labate come una cosca che negli anni della guerra di ‘ndrangheta ha preteso una propria neutralità o comunque non schierarsi né da una parte né dall’altra che le ha garantito di crescere e veniva considerata quasi come ‘la San Marino di Reggio Calabria”. Lo ha detto il procuratore di Reggio Calabria, Giiovanni Bombardieri, illustrando i dettagli dell’operazione Heliantus.