Sanità: Sposato (Cgil), commissario sfugge a ogni confronto

Catanzaro  – “Siamo pronti ad assumerci le responsabilità, ma se il commissario Cotticelli sfugge a ogni incontro diventa oggettivamente impossibile”. Lo scrive, su facebook, il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato. “Bene – sostiene Sposato – l’intervento dei parlamentari Nesci e Sapia che oggi hanno chiesto l’aumento dei posti di terapia intensiva sul territorio della Calabria e le assunzioni di personale medico e paramedico. Purtroppo il commissario alla sanità Cotticelli, anche in questo momento delicato, continua ad assumere un atteggiamento incomprensibile e antisindacale, mentre – evidenzia il segretario della Cgil calabrese – servirebbe un confronto istituzionale tra struttura commissariale, parti sociali e la Regione, per un punto specifico sull’emergenza Coronavirus e sulla sicurezza di medici, infermieri e tutto il personale sanitario che opera nella sanità, nonché un incontro sul nuovo programma operativo pluriennale”. Sposato conclude: “Siamo pronti ad assumerci le responsabilità e a fare le nostre proposte, ma se il commissario Cotticelli sfugge ad ogni incontro, anche nelle sedi istituzionali, diventa oggettivamente impossibile”.