Abusivismo: manufatto sequestrato a Lamezia, una denuncia

Lamezia Terme – A conclusione di una mirata attività nel comune di Lamezia Terme in Contrada S. Maria personale della stazione Carabinieri forestale di Lamezia Terme e della stazione Carabinieri di Sambiase, ha accertato che un manufatto edilizio in corso di costruzione era abusivo in quanto privo dei necessari titoli abilitativi.
Il manufatto in costruzione è costituito da due piani fuori terra, in cemento armato, muratura ordinaria, copertura in lamiere coibentate su orditura in putrelle di legno, su una superficie complessiva di circa 120 metri quadri e una volumetria di quasi 800 metri cubi.
In particolare i militari, individuato il fabbricato, hanno proceduto alla verifica dell’esistenza dei necessari titoli abilitativi ed eseguiti gli accertamenti e i rilievi di rito, hanno deferito all’AG il proprietario per violazione delle norme urbanistico edilizio e paesaggistico-ambientali nonché al sequestro dello stesso.

Il manufatto è in corso di costruzione in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico in quanto ubicato a una distanza inferiore ai 150 metri dal Torrente Cantagalli (ex Fiumicello di Sambiase), iscritto anche nell’elenco delle acque pubbliche, è privo anche di conformità alla normativa antisismica.

,