Coltivava area demaniale del Crotonese, denunciato imprenditore

Crotone – ​I carabinieri forestali hanno sorpreso un uomo che eseguiva lavori colturali in un’area golenale del torrente Lipuda nella località Ponta – Sant’Anastasia di Cirò. L’area, appartenente al catasto fluviale, è stata posta sotto sequestro, mentre l’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per invasione di terreno demaniale. L’uomo, un imprenditore cinquantatreenne nato e residente a Cirò Marina, piantava alberi di eucaliptus . Nell’area erano stati eseguiti da pochi giorni movimenti di terra e la messa a dimora di piante di ulivo con la realizzazione di una recinzione. Aveva anche acquistato il possesso dell’area che è censita in catasto come area demaniale, essendo limitrofa al letto di magra del corso d’acqua. Non è stato esibito alcun titolo che potesse dare diritto all’esecuzione dei lavori.

,