Coronavirus: sindacato Polizia Pnfd, forze ordine senza tutele

Catanzaro  – “Quanto sta accadendo nella nostra penisola sta preoccupando e non poco anche tutti gli organi delle forze dell’ordine. Ormai è chiaro che anche in Calabria l’emergenza rischia di mettere in ginocchio la nostra amata Regione”. Lo dichiara Ettore Allotta, segretario provinciale del P.N.F.D. (Polizia Nuova Forza Democratica) di Catanzaro, sindacato della Polizia di Stato.
Allotta chiede che sia garantita la sicurezza agli operatori delle forze di polizia. “Unico modo per farlo – dice – è quello di sottoporre a tampone tutti i poliziotti e i colleghi delle altre forze dell’ordine che operano nella nostra città e nella nostra Regione in questo momento difficile al fine di non rimanere impreparati nel fronteggiare tutte le evenienze. I nostri agenti – sostiene Allotta – continuano con grande spirito di abnegazione e attaccamento al lavoro a presidiare le nostre strade al fine di evitare fenomeni di sciacallaggio, controllare che l’ordinanza di quarantena fiduciaria sia rispettata e soprattutto per prevenire il crimine, poiché è bene ricordare che la delinquenza rimane sempre un nemico da combattere anche in un momento storico delicato come questo”. Vi è la necessità impellente e improcrastinabile di dotare gli agenti di polizia dei dispositivi di sicurezza – intesi come guanti,mascherine e gel disinfettante – e in considerazione del fatto che essi vanno per le strade a presidiare il nostro territorio devono essere necessariamente sottoposti a tamponi al fine di scongiurare il drammatico incedere del contagio”.

Allotta rivolge pertanto un accorato appello al governatore della Calabria, Jole Santelli “affinché venga emesso un provvedimento urgente, prendendo anche in considerazione la possibilità che i tamponi siano effettuati in strada o nei presidi delle forze dell’ordine. Il contagio degli agenti di Polizia deve essere assolutamente scongiurato – dice – al fine di garantire agli stessi la prosecuzione della loro attività necessaria a mantenere una situazione di controllo in tutto il territorio. Serve, proprio in questo momento, un segnale forte da parte delle istituzioni competenti in quanto per il particolare tipo di mansioni che gli agenti di Polizia svolgono sono a contatto con una molteplicità di cittadini, alcuni dei quali potrebbero essere persino asintomatici e, conseguentemente, portare ad un allargamento del contagio. Auspichiamo quindi – conclude Allotta – un autorevole intervento in tal senso da parte di tutti gli organi competenti e un intervento immediato poiché non più differibile visto l’incancrenirsi della situazione, da parte del Presidente della Regione”.