Operazione “Imponimento”, Riesame rimette in libertà Ruscio

Catanzaro – Il Tribunale di Catanzaro, Sezione penale feriale, in funzione di Giudice del Riesame (Presidente e Relatore Dott. Giuseppe Valea, Giudice Dott.ssa Carmen Ranieli, Giudice Dott. Giuseppe De Salvatore), all’udienza in camera di consiglio del 27.08.2020 (ordinanza depositata in data 01.09.2020), in accoglimento del riesame proposto, per l’indagato Ruscio Gaetano, dal proprio legale di fiducia Avv. Raffaele Rizzuti del Foro di Lamezia Terme, avverso l’ordinanza emessa dal Gip presso il Tribunale di Catanzaro in data 12.8.2020, nell’ambito del c.d. procedimento “Imponimento” ha disposto l’annullamento del provvedimento impugnato e disposto l’immediata scarcerazione dell’indagato.

La carcerazione era stata disposta in quanto il Ruscio era accusato per i reati di associazione mafiosa e di un tentativo di estorsione aggravato.

Ebbene, il TDL di Catanzaro accogliendo le tesi avanzate dal difensore, secondo le quali “mancavano i presupposti del reato associativo e del tentativo di estorsione ed altresì non vi erano esigenze cautelari ne gravi indizi di colpevolezza”, ha disposto l’immediata scarcerazione.