False dichiarazioni per ottenere buoni, 20 denunce nel Crotonese

Crotone  – Per incassare i buoni spesa erogati dai Comuni alle famiglie bisognose colpite dall’emergenza coronaviru, hanno dichiarato il falso. Per questo i Carabinieri, in due diversi comuni del Crotonese, hanno denunciato in stato di libertà venti persone con l’accusa di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato. A Scandale i militari, hanno appurato che 14 persone nel presentare l’istanza per ottenere i buoni spesa, non avevano dichiarato di essere già percettori del reddito di cittadinanza inducendo cosi in errore il Comune. A Roccabernarda, sono state denunciate altre sei persone per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato avendo presentato attestazioni false al Comune.