Spettacolo: presentata la rassegna “Civita…Nova”a Castrovillari

Civita..nova

Catrovillari (CS) – E’ stato presentato questa mattina alla stampa , nel salone di rappresentanza del Comune di Castrovillari, al primo piano di palazzo Gallo, il manifesto che promuoverà ed accompagnerà la manifestazione “Civita..nova”  vivere il centro storico, in programma dal 17 al 20 settembre nel rione Civita che, per l’occasione, diverrà una girandola di appuntamenti tra testimonianze e capacità presenti. Il Manifesto, realizzato da Stefano Ferrante con la collaborazione di Ines Ferrante, Francesco Propato ed Elvira Bosari, riprende, in  una stupenda rivisitazione del tempo andato, la conclusione di una giornata nel centro storico dove è possibile rimirare attività e manufatti della cultura contadina, affermando, così, ancora una volta, la volontà dell’Amministrazione comunale e della Pro Loco di suscitare, con più impeto, ciò che ha dato il via a questa iniziativa 25 anni fa per dare lustro, ma anche ragioni e dignità,  ai luoghi ed alle espressioni identitarie del capoluogo del Pollino. Per tale motivo il Sindaco, Domenico Lo Polito, ha affermato la volontà dell’Amministrazione di istituzionalizzare l’appuntamento e lavorare per inserirlo con altri eventi locali in percorsi di attenzione regionale al fine di farne momenti d’interesse nazionale ed europeo. “Un cammino possibile – ha aggiunto- grazie alla grande vivacità delle associazioni che alimentano la cultura cittadina e tante iniziative anche della Zona”. “Non a caso – ha affermato il direttore artistico Gerardo Bonifati- l’appuntamento coinvolgerà i Comuni dell’ex Comunità Montana nel segno di quella concezione di “filo rosso” che vuole unire e rilanciare tutte le eccellenze del Territorio in un’unica tensione per lo sviluppo reale e vocazionale”. “Per questo – ha spiegato il presidente della Pro Loco Eugenio Iannelli- le tante collaborazioni e sinergie rendono l’evento degno di essere tale”. “E proprio in questa scia si evolverà il programma della quattro giorni che sarà presentato in una prossima conferenza stampa – ha puntualizzato ancora Bonifati- tra momenti culturali e musicali di pregio , come quello in onore dell’artista  Luigi Le Voci o del poeta Luigi Russo, ed ancora dei musicisti Pino Daniele e Lucio Battisti , ma articolandosi in tanto altro pure con stand gastronomici dedicati e all’insegna della cucina locale, proponendo  20 opzioni”.

E’ insomma un’occasione grossa per far incontrare la gente tra ambiente, cultura e turismo di un luogo ricco di memoria , emblema di un patrimonio comune ad ogni borgo ed importantissimo per la crescita della Calabria con le sue donne e uomini del lavoro , intenti anche all’intrapresa nell’esistente.

Per questo l’occasione è degno di attenzione e opportunità tra tante, come ha aggiunto Franco Pirrera, coordinatore dell’iniziativa e uno dei “padri storici delle stessa”, “per coinvolgere oltre gli anziani sempre i più i giovani ad un progetto che unisca la tradizione allo sviluppo sostenibile”.

Questi sono  parte dei messaggi partiti dalla conferenza per  “vivere appieno il centro storico” senza perdere di vista gli interpreti dell’arte, della cultura, dell’artigianato, delle tradizioni e delle tipicità locali, con gli intramontabili manufatti: l’“oro” giallo.

 

,