Lamezia: nasce CRAC, centro di Ricerca per le arti contemporanee

CRAC ok

Lamezia Terme – Anche la città della piana avrà il suo Centro di Ricerca per le Arti Contemporanee, il Crac. Il nome scelto è infatti un acronimo per identificare il centro situato proprio nei pressi del centro storico cittadino e in una posizione nevralgica. Crac, grazie ad un bando di finanziamento per start up ha iniziato le sue attività quest’estate con FRAC – Festival di Ricerca per le Arti Contemporanee, che, alla sua I Edizione, svoltasi nello splendido borgo di Aieta (CS), si è posto come punto di incontro tra le arti contemporanee, i nuovi linguaggi performativi di musica e arti figurative, e il territorio. Con questo stesso spirito partirà la prima rassegna ufficialmente organizzata dalla struttura, “A Burning Autumn Under A Southern Sky”, che vedrà incontrarsi all’interno del suggestivo polo lametino, tra i mesi di ottobre e dicembre 2015, esponenti di fama nazionale e internazionale provenienti dai più diversi ambiti artistici: dalla visual art alla performing art, dal teatro di ricerca passando per la danza e i live show musicali. Un mix di esperienze che sappiano parlare e far dialogare su più livelli il mondo dell’arte contemporanea, cercando in particolar modo di suggestionare il territorio, educandolo alla bellezza.

CRAC_ok1

Dal 29 settembre al 2 ottobre l’intervento dello street-artist G Loois metterà tecnicamente fine ai lavori di ristrutturazione della struttura, dando inizio alle nostre attività. Nato a Lamezia Terme e residente a Bologna, fin dal ’98 lavora nel mondo nei graffiti, partecipando a diversi eventi e mostre collettive a livello nazionale. Nelle sue opere è presente un mondo surreale, utopico, fatto di controsensi, equilibri e figure fluttuanti che sembrano galleggiare nello spazio. Dal 1 ottobre CRAC ospiterà l’attrice Giulia Perelli, che con l’ausilio di numerosi ballerini provenienti dal territorio, costruirà una performance che verrà presentata in esclusiva nella giornata di sabato 3 ottobre: “Valzer Blu”. Classe ’85, residente a Roma, Perrelli è attrice per il cinema, il teatro e la pubblicità. Ha lavorato con registi come Carlous Saura e Gary Winick, ed è stato il volto di Rai Movie. Lo storico regista belga Jan Fabre la sceglie nel 2011 per la sua compagnia, portandola in scena per tre lunghi tour internazionali. Assieme a questi primi due nomi, si alterneranno nel corso dei tre mesi della rassegna altri ospiti di assoluto prestigio, di diversa estrazione artistica e provenienza geografica, che contribuiranno a rendere irripetibile questa esperienza.

 

,