Lamezia: Ramin Bahrami fa tappa al teatro Grandinetti

Bahrami-Ramin-(C)-pianistaLamezia Terme – “Il mio Bach” in programma sabato 24 ore 19.30 presso il Teatro Grandinetti di Lamezia Terme è un evento che rientra nella stagione concertistica del Festival del Mediterraneo. Sarà Ramin Bahrami, pianista iraniano, ad esibirsi come solista insieme all’Orchestra Filarmonica della Calabria diretta dal Maestro Filippo Arlia.
Bahrami, emigrato in Europa da piccolo, per sfuggire al regime degli Ayatollah in seguito alla rivoluzione Iraniana, rifugiatosi in Italia dove ha potuto studiare pianoforte e diplomarsi con Piero Rattalino al Conservatorio ” G. Verdi” di Milano, si è esibito in importanti festival pianistici tra cui “La Roque d’Anthéron”, Festival di Uzéz, il Festival “Piano aux Jacobins” di Toulose, il Tallin Baroque Music Festival in Estonia e il Beijing Piano Festival in Cina, Festival di Brescia e Bergamo, Ravello Festival ed in prestigiose sedi italiane come La Scala di Milano, la Fenice di Venezia, l’Accademia di Santa Cecilia a Roma, ecc… È Considerato uno dei più talentuosi pianisti sulla scena internazionale e tra i maggiori interpreti contemporanei di Bach, artista al quale è legato da un profondo legame: “Se uno ti salva la vita, sarai legato a lui per sempre” è con queste parole che esprime il suo forte rapporto con J.S.Bach, nel suo libro edito da Mondadori nel 2012 “Come Bach mi ha salvato la vita”. La gratitudine verso Bach è il filo conduttore anche del suo ultimo libro “Nonno Bach: la musica spiegata ai bambini”, edito da Bompiani, dove esprime viva ammirazione verso il suo “indiscutibile” idolo. L’evento è un’ulteriore conferma dell’impegno e della lungimiranza di Filippo Arlia, Direttore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali P. I. Tchaikovsky di Nocera Terinese e direttore principale dell’Orchestra Filarmonica della Calabria. Arlia, tra i più giovani direttori italiani a dirigere capolavori sinfonici come La Sagra della Primavera di I. Stravinsky e la Sinfonia n. 5 di G. Mahler, ha una carriera concertistica che lo ha già portato a suonare e dirigere orchestre in Germania, Lituania, Russia, Turchia, Romania, Nuova Zelanda, Messico e Stati Uniti. Lo scorso Maggio ha debuttato alla Carnegie Hall di New York, dove ha riscosso un’autentica standing ovation. Il prossimo 30 Ottobre, Arlia salirà sul podio del Teatro Municipale di Piacenza per dirigere la prestigiosissima Orchestra Filarmonica “Toscanini” in occasione dell’inaugurazione di una Stagione Sinfonica dove, tra gli altri, dirigeranno artisti del calibro di Riccardo Muti. Il programma dell’evento prevede musiche di: J. S. Bach, F.B. Mendelssohn. A fine concerto seguirà apericena offerto dalle cantine Statti di Lamezia Terme, in collaborazione con la Scuola Professionale Alberghiera.