Lamezia, mercoledì torna “Suicidi letterari” con il poeta Sergej Esenin

Lamezia Terme – “Suicidi letterari” riprende il cammino intrapreso all’inizio dell’anno con uno speciale appuntamento natalizio inserito nel calendario di “Natale in biblioteca”.
La rassegna culturale, ideata e presentata da Antonio Pagliuso, mercoledì 19 dicembre (inizio ore 19.00) dedicherà un incontro al poeta russo Sergej Esenin.
Protagonista dell’incontro culturale sarà il poeta contadino e rivoluzionario, che a 17 anni decise di abbandonare la vita grama del suo villaggio natìo alla volta di Mosca dando il via a una esistenza fatta di eccessi, dall’arte all’amore. Un bad boy come verrebbe appellato dalla stampa di oggi.
Sergej Esenin si sposò per ben 3 volte, collezionò vari figli legittimi e illegittimi, diventò dipendente dall’alcol e cadde in una nera depressione che lo porterà al suicidio il 28 dicembre 1925 in un albergo di Pietroburgo, al’età di 30 anni.
Nell’appuntamento si ricorderanno gli episodi più significativi e tragici della sua parabola esistenziale e artistica accompagnati dalle liriche dure e sprezzanti che hanno portato Esenin a essere uno dei poeti più importanti del primo Novecento europeo.
L’incontro, come da tradizione, sarà ospitato dal risto-pub Ai 3 bicchieri (via Garibaldi 5/7, Lamezia Terme). “Suicidi letterari” si svolge in collaborazione con Open Space – Associazione Culturale, Manifest e Igers Lamezia Terme.

,